Un ospite d’eccezione: Giulio Preti “L’albero delle giuggiole”

Venerdi 19 luglio 2013 si è svolta la presentazione del volume autobiografico “L’albero delle giuggiole” di Giulio Preti, edizioni Officina Editoriale Oltrarno.

Il professor Preti, medico dentista di fama internazionale, nominato nel 2011 dal presidente Giorgio Napolitano Cavaliere di Gran Croce della Repubblica, dopo svariate pubblicazioni di carattere tecnico ha deciso di raccontare le tappi fondamentali della sua vita e della sua eccezionale carriera.

La copertina del libro

Figlio di genitori “laboriosi e tenaci” vive un’infanzia felice fino allo scoppio della Seconda Guerra Mondiale che li costringe a trasferirsi in Piemonte; qui ha la sfortuna di assistere ad uno degli episodi più’ tragici della storia italiana: il massacro di Boves.

Ritornato a casa, dopo la conclusione del conflitto mondiale, riprende un’esistenza priva di scossoni fino a quando, colpevole del furto di 500 lire per comprarsi il tanto desiderato pallone di calcio di cuoio, sarà iscritto dai genitori al collegio a Cherasco.

La lettura del romanzo “Sinohue l’egiziano” di Mika Walthary, durante l’estate che precede l’iscrizione all’università, sarà significativa per il futuro del Professor Preti, spingendolo a scegliere la facoltà di medicina. Gli anni di studio saranno duri e faticosi ma un’eccezionale tempra interiore gli darà la forza di non mollare mai nonostante le avversità.

Il professor Preti intrattiene piacevolmente il pubblico durante la presentazione

Dopo la laurea i suoi sforzi si concentreranno sulla ricostruzione dei visi danneggiati dai bombardamenti: gli studi del Professore si concentreranno, non solo sulla cura delle strutture ossee danneggiate, ma anche sulla ricostruzione dei lineamenti del volto del paziente. Nasce una nuova figura professionale: il chirurgo maxillo-facciale.

La splendida carriera di Preti si chiude con la realizzazione al Lingotto di Torino una “Dental School” oggi la più moderna ed attrezzata Clinica Odontoiatrica Italiana,a cui e affiancato un piccolo museo che raccoglie oggetti legati alla storia dell’odontoiatria.

Durante l’incontro scopriamo presto che il Professor Preti oltre ad essere un luminare nel suo campo è un brillante oratore: grazie alle sue parole prende vita la Bordighera del secolo scorso, un mondo contadino fatto di duro lavoro ma di tante piccole gioie, come le giuggiole dell’albero che da il titolo al volume.

http://www.cittadellasalute.to.it/

http://www.dentalschool.unito.it/

Precedente Il debutto: "La vite e la rosa" di Luca Falco, edizioni Masella e Rodetti Successivo Un nuovo amico: Ugo Moriano, L'ultimo sogno longobardo, COEDIT edizioni