“Metti una sera all’Hotel Parigi …Incontri con l’Autore” Nadia Forte

Il 19 agosto 2014 durante il sesto appuntamento di “Metti una sera all’Hotel Parigi …Incontri con  l’Autore” abbiamo dialogato con Nadia Forte, autrice del libro “Tu crea silenzio”, edizioni Il Ciliegio

Nadia è una giovane donna imperiese che, fin dall’infanzia, sogna  di lavorare nel campo dell’estetica, purtroppo incontra la disapprovazione della famiglia che vorrebbe che la figlia seguisse altre strade; finalmente a 21 anni riesce a coronare il suo sogno, consegue il diploma d’estetista, ma rimane coinvolta in un incidente stradale che la costringe ad una dolorosa pausa lunga un anno.

Nadia Forte ed Emanuela Tralci

Ma l’incidente segna anche una svolta importante nella vita di Nadia perché  il violento trauma vissuto amplifica in maniera esponenziale i suoi sensi, regalandole il dono dell’intuizione e della visione, tanto da permetterle di vedere il campo aurico delle altre persone.

Il ritorno alla vite di tutti giorni non è facile per Nadia perchè la sua esistenza è sconvolta da attacchi di panico, da un continuo senso di disagio che la nostra autrice cerca di contrastare con ore di preghiera ossessiva; finalmente, intorno ai trent’anni arriva la svolta: Nadia inizia a pregare meditando sulla Parola e una calda pace interiore inizia a scendere nella sua anima: “…Ogni parola mi conduceva verso la calma, verso un silenzio fatto di accettazione che mi lasciava intravedere la strada verso l’equilibrio”

La copertina del libro

Dopo l’accettazione a Nadia viene fatto un altro dono: la scrittura; quello che inizia come atto terapeutico diventa pian piano una missione: quella di aiutare il maggior numero di persone possibile ad incontrarsi nel silenzio.

“È fondamentale prendere del tempo per se stessi, incontrarsi ogni giorno nel silenzio, ascoltarsi e comprendere cosa ci fa stare bene, ci fa sorridere, ci fa sentire al centro del nostro
essere. Attraverso la forza di volontà è possibile portare alla luce il nostro potenziale. Il tutto nella magia del movimento e della condivisione con il Creato.”

ha dichiarato Nadia in un’intervista.

Fondendo i suoi studi come estetista con le scoperte fatte durante il suo percorso di vita Nadia ha ideato il “Naiadis®”, un  massaggio olisitico, guidato da luci e parole, che coinvolge non solo il corpo ma raggiunge anche l’interiorità , permettendo ad ogni persona che vive uno stato di disagio di ritrovare la pace interiore e si incamminarsi sul sentiero della realizzazione personale.

 

Precedente “Metti una sera all’Hotel Parigi …Incontri con l’Autore” Fabrizio Carcano Successivo “Metti una sera all’Hotel Parigi…Incontri con l’Autore” Valerio Moschetti