“Metti una sera all’Hotel Parigi …Incontri con l’Autore” Fabrizio Carcano

Il 12 agosto 2014 si è svolto il quinto appuntamento della rassegna “Metti una sera all’Hotel Parigi …Incontri con  l’Autore”. Protagonista della serata Fabrizio Carcano che ha presentato il suo libro “Mala tempora”, edizioni Mursia.

Fabrizio Carcano, milanese è giornalista e scrittore; la sua carriera giornalistica è iniziata

La copertina del libro

nel 1992 quando ha iniziato a collaborare al “Giorno, per poi passare a «La Notte», «La Prealpina», «TgCom» e «Affari Italiani» e la «la Padania», dove è stato redattore politico e inviato parlamentare per ben dieci anni. Dal 2013 Fabrizio Carcano è caporedattore dell’agenzia di stampa «Lombardia Notizie».

Tra le sue passioni gli animali, in particolare i gatti, la buona cucina e il basket – è tifoso della Pallacanestro Olimpia Milano.

Dopo “Gli Angeli di Lucifero” e “La Tela dell’Eretico”, sempre per Mursia Editore ha pubblicato “Malatempora”  terzo episodio delle indagini del commissario Ardigò e del giornalista Malerba, misteri e del fascino di Milano.

Anche questo nuovo romanzo di Carcano ha come centro della scena Milano, ma mentre nei due episodi le indagini portavano Malerba ed Ardigò a visitare le zone storico artistiche della città,  questo caso si svolge nelle zone più  periferiche, verso i Navigli.

Le indagini  sulla brutale uccisione di tre personaggi che non potrebbero essere più diversi l’uno dall’altra: una escort e un ubriacone, i cui cadaveri vengono ritrovati privati della testa e un giovane informatico sgozzato mentre stava pregando in una chiesa del centri; si alternano alle vicende personali dei personali colti in un particolare momento della loro vita di uomini: l’arrivo dei quaranta e l’inevitabile bilancio della loro vita privata. lo sguardo di Carcano in questo romanzo si concentra in modo particoalre sul commissario Ardigò, che resosi improvvisamente conto di aver sacrificato la vita privata al lavoro vive un momento di travaglio esistenziale e si trova invischiato in una relazione con una escort di lusso

Durante le indagini  salta fuori anche il nome di Antonio Boggia, soprannominato il “Mostro di Stretta Bagnera” oppure il “Mostro di Milano”, tristemente noto per essere stato il primo serial killer italiano; l’assassino smembrava le sue vittime nella sua cantina a pochi passi dal Duomo.

Fabrizio Carcano mentre autografa una copia del suo libro

Le indagini di Malerba ed Ardigò sono anche un’occasione per descrivere Milano, con “la sua bellezza, i suoi angoli nefasti ed oscuri”, e farne conoscere tutti i suoi angoli, in particolare quelli meno frequentati, ma non meno belli di quelli più conosciuti: la città è  talmente presente nel romanzo da diventare essa stessa protagonista della vicenda.

Mentre i primi due romanzi di Carcano si potevano definire thriller storico-esoterici, quest’ultima opera di avvicina di più al genere “noir metropolitano” offrendo così la possibilità di fare un bilancio dell’impatto che la crisi economica ha avuto sull’esistenza delle persone, accelerandone il degrado morale,  portando la violenza e il crimine anche nel cuore delle città.

Precedente "Metti una sera all'Hotel Parigi...Incontri con l'Autore"... Lucia Morlino Successivo “Metti una sera all’Hotel Parigi …Incontri con l’Autore” Nadia Forte