Crea sito

LA GRANDE AVVENTURA DI KIM

Anche Kim di Rudyard Kipling fa parte della biblioteca dei preferiti della mia infanzia; vi spiego perché: anche Kim è orfano ma a differenza dei personaggi di altri libri per bambini pubblicati in quel periodo, non è infelice e non è in balia degli eventi, anzi, abituato ben presto a cavarsela da solo e il beniamino della comunità dove vive; Kim vive a cavallo di due mondi: l’affascinante cultura indiana e quella britannica e trae il meglio dai due mondi; non esita ad accompagnare il lama nella sua ricerca del Fiume della Freccia, è un discepolo affettuoso, premuroso e protettivo; ma quello che mi entusiasmava di più era la sua missione come agente segreto (benchè io NON ami per niente le storie di spionaggio adesso che sono adulta): gli invidiavo la sua capacità di passare indifferentemente per un bambino indiano o inglese, la sua capacità di esprimersi in molte lingue, di tenere a mente molti particolari e di riconoscere, guardando un assortimento di gioielli, se qualche gemma era stata tolta od aggiunta… la sua vita mi sembrava una straordinaria avventura che lui abbracciava con spensieratezza e piena fiducia nelle sue capacità.

Visualizza immagine di origine