Franca Soracco Mazzei, “Fra il ponte e l’acqua”, Atene edizioni

Il 27 marzo 2014 si è svolto, presso il Caffè Mondino di Bordighera, in via Vittorio Emanuele, 68, un nuovo incontro della rassegna “La Mondadori al Caffè Mondino  – Apericena con l’autore”.

Protagonista della giornata è stata Franca Soracco Mazzei che durante la commovente intervista ci ha parlato del libro “Fra il ponte e l’acqua. Testimonianze di vita e di fede”, edito Edizioni Atene di Arma  una lunga lettera dedicata al figlio che non c’è più.

Scritto di getto dopo la tragica morte del figlio che si è suicidato, è un libro che parla di un dolore insopportabile, ma anche di amicizia, sostegno reciproco nelle difficoltà, amore e fede.

Franca, madre di quattro figli e nonna di quattro nipoti,è stata fino al pensionamento insegnante di letteratura italia all’Istituto Tecnico Colombo di Sanremo; durante il lungo racconto della sua terribile vicenda personale abbiamo scoperto una persona normalissima ma nello stesso tempo eccezionale che, malgrado la vita le abbia inflitto una prova durissima, anziché rinchiudersi in se stessa, nella rabbia o nel dolore, ha trovato nella fede e nella scrittura la forza di andare avanti.

Le innumerevoli testimonianze di amicizia e di conforto che ha ricevuto dopo il fatto, e che continua a ricevere ancora oggi, hanno pian piano permesso a Franca di mitigare il terribile dolore che la perdita del figlio le ha causato; e hanno fatto maturare in lei la decisione di offrire il suo aiuto a tutti coloro che soffrono e che pensano che non sia più possibile ritornate a vivere dopo la scomparsa di una persona cara.

La fede ha avuto un ruolo determinante nell’affrontare questa prova durissima

“Più forte della morte è l’amore”

ha ricordato Franca citando il Cantico dei cantici.

Anche la stesura del libro ha permesso a Franca di alleviare la propria sofferenza; mentre la maggior parte delle persone hanno pudore di parlare dei propri sentimenti, rendere pubblica la sua storia ha permesso a Franca di accettarla: “Le persone leggono questo libro come uno specchio: vi vedono la confessione di un’anima e trovano il coraggio di riflettervi la loro storia e trovano conforto per le proprie esperienze.”

Chi volesse contattare la signora Soracco per trovare conforto alle proprie esperienze può visitare il sito http://www.francasoracco.it/

 

Precedente Astrologia & Vita di Vincenzo Laganà Successivo "Fiabe e magie", spettacolo di Angelo Sorrisi